Come usare Google Analytics

Uno dei problemi che dobbiamo affrontare dopo la realizzazione di un sito web è quello del monitoraggio dei dati attraverso l’utilizzazione del famoso strumento di Google “Web Analytics”. Trovarsi difronte ad una miriade di tabelle e dati da consultare senza un filo logico, è una cosa davvero frustante. Per prima cosa dobbiamo analizzare il sito web nella sua completezza della struttura, conoscere ogni suo angolo nascosto, i vari punti di conversione, i cookies prodotti.

Una volta presa confidenza con il sito da studiare, bisogna stabilire su quali metriche possiamo fare affidamento per torvare le risposte che cerchiamo.Ad esempio, se stiamo studiando l’usabilità del percorso di acquisto di un e-commerce ci sarà utile sapere quanti utenti abbandonano tale percorso. Oppure, se stiamo studiando l’efficacia delle nostre landing page potremmo considerare, tra i vari fattori, il bounce rate (frequenza di rimbalzo) e il numero di conversioni generate. Un altro passo fondamentale è quello della configurazione della piattaforma da utilizzare in modo che rilevi direttamente i dati da utilizzare:

  • inserire il codice di monitoraggio in ogni pagina
  • impostare correttamente i punti di conversione
  • se possibile, prevedere anche un metodo per escludere dal tracciamento le visite di operatori del sito, dei dipendenti dell’azienda e di tutte le altre visite che vogliamo escludere dal conteggio.
...
Loading