Instagram e i contenuti in evidenza

Instagram ed i contenuti in evidenza

I social per definizione sono in continua evoluzione. Instagram in particolare ha riscosso un successo enorme grazie alla capacità di adattarsi ed interpretare le esigenze e i trend dei suoi utenti. Dalla sua nascita, nell’Ottobre 2010, è passata per svariati cambiamenti che hanno conquistato utenti di ogni età e target. Otto anni fa Instagram era solo un’app di condivisione di foto, oggi si appresta a diventare la prima piattaforma completa di social commerce.

Uno dei cambiamenti più importanti, per l’esperienza di tantissimi utenti, è l’ingresso delle Stories, cioè quei contenuti creativi di breve durata (spariscono infatti dopo 24 ore) utili a condividere la propria quotidianità secondo una modalità live sul social con un forte appeal sul pubblico. Arrivate nel 2016, hanno visto il loro boom nel corso del 2017, ricevendo un ulteriore spinta quando, a partire da Dicembre 2017, è stata creata la sezione delle Storie in evidenza per permettere a quelle più interessanti (o pertinenti col proprio business) di durare per sempre.

L’impatto delle Stories sugli utenti

Oggi chi entra su Instagram spesso non si sofferma sul feed, ma pone subito la propria attenzione sulle Stories. Grazie alla sua immediatezza, alla sua durata limitata e quindi al timore di perdersi contenuti interessanti nell’arco di 24 ore la curiosità degli utenti è continuamente sollecitata e spinge a tornare anche più volte al giorno per visualizzare novità ed aggiornamenti. In questo modo il social riesce ad attrarre costantemente i propri utenti.

Perchè i contenuti in evidenza?

Il sistema delle Instagram Stories ha dato vita ad una relazione più stretta dei brand col social networks. Non a caso tante aziende hanno iniziato un percorso di interazione attiva con i propri followers con riflesso positivo sull’esperienza cliente. Tuttavia, si avvertiva l’esigenza commerciale di una funzione che consentisse di salvare alcune storie per più di 24 ore. Ciò è stato possibile grazie alle Storie in evidenza che fissano le storie migliori in modo duraturo sul profilo.

Come creare storie in evidenza?

Come dicevamo la funzione ‘’contenuti in evidenza’’ permette di conservare per sempre sul proprio profilo alcune delle storie pubblicate le quali, altrimenti, non sarebbero più visibili dopo ventiquattro ore dalla pubblicazione.

Ma come riusciamo a creare le storie in evidenza?

Il procedimento in effetti è molto semplice.

Se la storia è ancora in corso, quindi non sono ancora passate ventiquattro ore dalla sua pubblicazione, è sufficiente andare sulla storia e toccare sulla scritta ‘’metti in evidenza’’ accompagnata da un cuore che compare in basso a sinistra, si sceglie poi un titolo di massimo quindici caratteri (emoji inclusi) e si completa il salvataggio, in modo che la storia appaia sul proprio profilo in una sezione in alto rispetto ai contenuti dei feed secondo un ordine cronologico di inserimento, dal più recente al meno recente. Nel caso in cui invece siano trascorse le ventiquattro ore dalla pubblicazione del contenuto basta toccare il cerchio “Nuovo” all’estrema sinistra.

Da lì si accede al proprio archivio delle storie e si può selezionare quale mettere in evidenza, scegliendo una copertina e dandogli un nome. Al termine dell’operazione, il contenuto in evidenza verrà riprodotto come una nuova storia indipendente sul proprio profilo.

Le storie sono particolarmente utili per quei profili aziendali che hanno raggiunto almeno diecimila followers, poiché consentono di inserire link nelle storie indirizzando gli utenti ad altri siti attraverso il noto meccanismo swipe up.

Un altro aspetto interessante per un profilo business è la possibilità di creare dei “gruppi” di storie in evidenza, come se rappresentassero degli album tematici, in modo da essere catalogabili per argomenti comuni e assumere un valore strategico di comunicazione.

Come sfruttare le storie in evidenza?

  • Se si possiede un blog, si può creare una categoria per ogni articolo.
  • Se si vendono prodotti / servizi, si può creare una categoria che li raggruppi.
  • Si possono inoltre raggruppare dei mini tutorial o una diretta Instagram precedentemente filmata o ancora le storie fatte durante un evento, un viaggio, un corso, ecc.

Quali e quante storie in evidenza creare?

Le storie in evidenza sono uno strumento estremamente utile per lo storytelling, sia di tipo aziendale che personale. Si possono aggiungere un numero illimitato di contenuti in evidenza, i quali restano sul profilo finchè non vengono rimossi. Per modificare o eliminare un contenuto in evidenza, basta aprirlo, premere su “Altro” e infine “modifica la storia in evidenza oppure “rimuovi dai contenuti in evidenza”.

Bisogna considerare che scegliere quali e quante storie in evidenza creare, così come le rispettive categorie, è un’azione che va pianificata nell’ambito di una linea editoriale definita e organizzata secondo una strategia funzionale al proprio obiettivo della presenza social.

AI fini dell’immediatezza della visualizzazione, l’ideale sarebbe creare al massimo 5 categorie, poichè questo è il numero di gruppi di storie che si vedono subito nel visitare un profilo; dalla sesta in poi, invece, sarà necessario fare swipe da destra verso sinistra per visualizzarle.

Conclusione
L’engagement che permette di avere Instagram, grazie al suo visual storytelling, è di gran lunga superiore rispetto a qualsiasi altro social. Tuttavia, la strategia migliore è sempre un percorso individuale e specifico, sia per un profilo personale che per uno aziendale e deriverà dalla creatività e della pianificazione corretta dei contenuti nei confronti del target di riferimento. Naturalmente si tratta di un processo che passa inevitabilmente per la sperimentazione e l’utilizzo dei vari strumenti differenti messi a disposizione dal social, i quali tendono spesso a privilegiare la fruizione business.

Infatti dal mese di Giugno 2018 Instagram ha perfino introdotto lo shopping sulle Stories. Questa funzione, che in futuro sarà sempre più diffusa e utilizzata, consente alle aziende con account business di inserire all’interno delle Stories il simbolo della shopping bag, che offre la possibilità di avere informazioni aggiuntive sul prodotto fino a perfezionare l’acquisto direttamente all’interno della piattaforma.

Lascia una risposta