Come funziona Instagram

Instagram come funziona

Ci risiamo. “Non hai un account instagram? Dai, non è possibile, non puoi vivere senza!”. “Guarda c’è sta tipa che seguo su Instagram, fa delle cose spaziali…bla..bla..bla”.. ” Lo sai che questo brand ha organizzato un contest pazzesco su Instagram., dobbiamo assolutamente partecipare..” e tu mezzo inebetito che non sai cosa rispondere. In verità, inizi a incuriosirti per questo continuo parlare di instagram, hashtag, ma non sai proprio da che parte cominciare.

Beh, ecco la soluzione per te! Segui attentamente le istruzioni di questo articolo e in men che non si dica avrai anche tu un account instagram con foto accattivanti, didascalie che catturano l’attenzione, followers, storie, messaggi in direct e tutto ciò che serve per far parte della Instagram community.

  1. Cos’è Instagram
  2. Come creare un account Instagram
  3. Home di Instagram
  4. La funzione Esplora
  5. Caricare foto e video su Instagram
  6. Cosa sono e come aggiungere gli hashtag
  7. Instagram Stories
  8. Instagram Live
  9. IGTV
  10. Instagram Direct
  11. Follower

1. Cos’è Instagram

Innanzi tutto….Cos’è Instagram? Semplice, un network che ti permette di condividere foto e video di qualunque argomento tu voglia trattare. Qui entra in gioco anche un po’ l’idea che tu hai del tuo profilo, gli obiettivi, se desideri creare un account con il quale intrattenerti, prenderti un momento di pausa guardando ciò che gli altri fanno con il loro account, o seguendo quelli che hanno le tue stesse passioni, o se desideri creare un account di business con il quale promuovere la tua azienda, il tuo brand o addirittura te stesso per diventare un influencer e quindi fare del tuo account Instagram un vero e proprio mestiere coniugando e integrando tutte la tua attività social.

A tal fine ricorda che puoi creare un account personale o un account business (che dispone di maggiori funzionalità dedicate proprio all’attività aziendale di commercio e sponsorizzazione dei propri contenuti) e passare da un account personale a uno business in qualunque momento, direttamente dalle impostazioni, senza alcuna commissione o richiesta particolare.

Ovviamente Instagram non si limita alla condivisione di video e foto; con il tempo si sono aggiunte tantissime funzionalità che rendono i contenuti condivisi dinamici e integrati con tutte le attività social, la possibilità di sponsorizzare i propri contenuti e il proprio profilo e realizzare statistiche e tanto altro ancora.

Ma procediamo per gradi, dalle basi. Creiamo insieme il tuo account. In questo articolo di darò le indicazioni per creare un account da Android ma le indicazioni sono simili anche se ti iscrivi con Iphone o da pc.

2. Come creare un account Instagram

Scarica l’app di Instagram da Playstore e aprila cliccando su logo di Instagram. Puoi creare il tuo account accedendo con le tue credenziali Facebook o inserendo il numero di telefono o la tua e-mail. Inserisci nome e cognome e password e man mano tutti i dati che ti vengono richiesti. Quando avrai creato il tuo account potrai modificare il tuo nome utente se non desideri utilizzare quello reale. Sii oculato nelle scelte che fai, perché, ovviamente, è sempre più facile essere cercati e trovati con il nome reale o con quello che si usa per gli altri account social. Se la tua iscrizione fosse già indirizzata verso un obiettivo di presenza social di un certo livello, allora ti conviene usare un nome utente con il quale le persone ti conoscono già.

A questo punto potrai già trovare amici di Facebook da seguire oppure continuare a inserire le info del tuo profilo, una bella immagine che potrai importare da Facebook, scattare all’istante o scegliere tra quelle presenti sul tuo mobile. Potrai usare la foto scelta come primo post per consentire alle persone di mettere “Mi piace” e commentarla. C’è anche la possibilità di geolocalizzare la foto.

Potrai anche scrivere una piccola biografia che comparirà sotto la foto profilo nella quale parlare velocemente di te, oppure inserire un link al tuo sito web, blog. Questa è una parte importantissima soprattutto se desideri che il tuo account funzioni in ottica business o di influencer, perché in poche righe dovrai chiarire al mondo intero chi sei, cosa fai e promuoverti in maniera diretta e chiara.

Dalle impostazioni è possibile anche scegliere se creare un profilo pubblico o privato. Anche questa scelta va un attimo ponderata rispetto agli obiettivi che si vogliono raggiungere. Laddove desideri condividere le tue cose solo con una ristretta cerchia di amici, desideri comunque mantenere la tua privacy e non hai particolari esigenze business allora il profilo privato è la scelta migliore, perché ti permette di approvare ogni richiesta di utenti che desiderano seguirti. Ma in ottica business dovrai necessariamente aprire il tuo profilo a tutti. In questo caso le tue foto saranno visibili da chiunque, anche se non è un tuo follower, e saranno visibili anche gli hashtag. Quindi diventare “famoso” sarà più semplice.

Per gestire e modificare le impostazioni del tuo profilo Instagram, una volta lanciata l’applicazione bisognerà fare tap sul’icona profilo in basso a destra contraddistinta dalla tua foto profilo. Cliccando sui 3 puntini in alto a destra sarà possibile gestire l’archivio, le tue attività, gli elementi salvati, creare una lista di amici più stretti, trovare le persone suggerite, accedere alle impostazioni (impostare le notifiche, la privacy, la sicurezza, eventuali inserzioni, pagamenti, chiedere assistenza…)

3. La home di Instagram

Ok! Profilo creato. Passiamo a tutte le varie funzionalità. Innanzi tutto partiamo da ciò che vedi appena clicchi sull’icona di Instagram. Accedendo all’app ti troverai una pagina simile a queste. Sei praticamente nella home che è contrassegnata dalla casetta in basso a sinistra.

Qui ci troverai tutti i post aggiornati delle persone che hai deciso di seguire e le loro eventuali stories. Cosa sono le stories te lo spiego più avanti. Sotto ogni post ci sono delle icone che potrai utilizzare per interagire con quel determinato post. Cliccando sul cuoricino potrai dare un like al post, il simbolo del fumetto ti servirà per commentarlo, l’aereoplanino per condividerlo in Direct (leggi come nella sezione apposita di questo articolo).

Cliccando sull’icona in alto potrai salvare il post nella tua raccolta personale alla quale potrai accedere attraverso il tuo profilo. Se desideri degli approfondimenti leggi come scaricare e condividere video su Instagram.

4. La funzione Esplora

Consideriamo i simboli nella barra in basso presenti nella home. Con la lente di ingrandimento  accedi alla funzione esplora nella quale ti vengono mostrati i contenuti più popolari e post di utenti che non segui ma che potrebbero piacerti in base ai contenuti che hai apprezzato o ricercato in precedenza. L’opzione foto popolari è stata attualmente integrata anche in Facebook, leggi il nostro articolo a riguardo.

esplora instagram

Da questa pagina è possibile effettuare delle ricerche per trovare uno specifico utente su Instagram, oppure per scoprire le fotografie associate a un determinato hashtag o per effettuare una ricerca geografica, visualizzando le immagini legate a un posto. È altresì possibile visualizzare la cronologia delle ricerche ed eventualmente cancellare quelle che non ci interessano più o che semplicemente non vogliamo più visualizzare.

Inoltre cliccando sull’icona in alto a destra Instagram mostrerà un elenco di persone suggerite e sarà possibile connettere Instagram all’account facebook così da seguire anche gli amici di Facebook.

5. Caricare foto e video su Instagram

Non vedevi l’ora eh? Eccoci qui, pronti per sfruttare la funzionalità più nota di Instagram, ovvero caricare foto e video. Facendo tap sul pulsante +  dal menù in basso nella home, avremo 3 possibilità, caricare foto e video dalla galleria del nostro dispositivo, scattare una foto al momento e pubblicarla, o ancora realizzare un video e condividerlo. Prima di pubblicare il contenuto puoi modificarlo usando gli strumenti di editing dell’applicazione, scrivere una didascalia, taggare utenti e corredarlo di hashtag e geolocalizzazione.

In fase successiva allo scatto usa le sezioni Filtro e Modifica per rendere il tuo contenuto più cool. Potrai applicare ben 24 filtri differenti e impostare luminosità, contrasto, struttura, calore, saturazione, colore, sfumatura, luci, ombre etc.

Se i filtri predisposti da Instagram non sono di tuo gradimento, potrai sempre trovarne e crearne di nuovi ed originali scaricando le diverse applicazioni disponibili in rete e utilizzandoli prima della condivisione sull’app.

È possibile condividere il post con gli altri social network e disabilitare i commenti al post. Ricorda che la durata massima consentita per un video pubblicato in questa modalità (Instagram feed) è di 60 secondi. Per quanto riguarda stories e dirette il discorso è diverso ma ne parliamo nel prosieguo dell’articolo.

Se vuoi il massimo delle visualizzazioni del tuo contenuto e per essere sicuro che non passi inosservato dai un’occhiata ai migliori orari per pubblicare i tuoi contenuti. Ti sarà molto utile per massimizzare i risultati in termini di like e nuovi follower.

6. Cosa sono e come aggiungere gli hashtag

Avrai sentito anche parlate di hashtag e non vedi l’ora di usarli per essere al top. L’hashtag, visivamente cancelletto, è un elemento base di Instagram. Serve a dare il senso della foto, del momento in cui stata scattata, e a inserirsi in un filtro di discussioni. Usando una di queste parole, infatti, la tua foto appare in una pagina che contiene tutte le immagini che a loro volta sono state etichettate con lo stesso hashtag..

Perché gli hashtag sono importanti? Alcune persone navigano Instagram utilizzando questi elementi e ciò consente di scovare nuovi utenti e foto. Quindi l’hashtag giusto ti consente di ottenere follower e successo.

L’hashtag su Instagram è molto utilizzato per la creazione di contest particolari che si identificano proprio con quel nome. In questo caso l’hashtag prescelto diventa virale e viene utilizzato anche in tutte le altre forme di promozione dell’evento stesso.

Puoi aggiungere massimo 30 hashtag ad ogni contenuto ma devi sceglierli pensando, prima di tutto, alla capacità di questi termini di descrivere lo scatto o il contenuto stesso. È inutile inserirne 30 che non hanno senso o non sono coordinati tra loro, né tantomeno è utile inserire hashtag popolari che però non sono adatti a descrivere il nostro contenuto. Inserire hashtag ad un contenuto è facile, ti basterà inserire il simbolo # prima della parola che vuoi usare.

Secondo alcune ricerche, non basta solo un hashtag particolare ad ottenere interazioni, ma anche un numero specifico di hashtag, cioè 11.

In ogni caso ti sarà enormemente utile la nostra guida sui migliori e più popolari hashtag, dove di sicuro troverai quelli più giusti per te.

7. Instagram Stories

Sicuramente avrai sentito parlare delle storie di Instagram e adesso vuoi capire come utilizzarle anche tu nel tuo profilo. Beh ottima scelta, visto che le più recenti ricerche dimostrano che gli utenti visualizzano maggiormente le stories tralasciando spesso i feed.

Chiariamo innanzi tutto cos’è una storia Instagram. Le stories di instagram sono dei contenuti a scadenza che ricevono una grande visibilità.Infatti sono visibile nella barra in alto.

Le stories possono contenere foto, video, immagini, testo, grafica. Dicevamo che sono contenuti a scadenza, infatti durano solo 24 ore e per quanto riguarda i video la durata massima consentita è di 15 secondi.

stories instagram

Per creare una storia su Instagram basta fare uno swipe col dito verso sinistra, oppure fare tap sull’icona posta in alto a sinistra  e scattando una foto o registrando un video. È anche possibile caricare un contenuto dalla galleria del tuo smartphone. Prima di pubblicare il contenuto scelto, potrai divertirti a modificarlo e corredarlo di sticker, scritte, effetti e disegni. Utilizza tutti gli strumenti che Instagram ti mette a disposizione per rendere più accattivante e dinamica la tua storia, filtri (l’icona della faccina), adesivi (l’icona della faccina quadrata) o divertenti ed esilaranti effetti speciali (es. Boomerang o Superzoom), scegli il layout che più ti ispira.

Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto non resta che rendere visibile il tuo contenuto, clicca sul pulsante La tua storia, e il tuo lavoro sarà pubblicato e visibile in storie per 24 ore.

Le stories sono molto funzionali per raccontare la propria vita, attimi in particolare, creare sondaggi, interagire con i proprio follower e per promuovere brand, prodotti, servizi, eventi.

I contenuti relativi alle storie di instagram durano purtroppo solo 24 ore e non possono essere salvati direttamente dall’app ma se vuoi scoprire come fare leggi il nostro articolo su come salvare le storie da Instagram.

Inoltre Instagram ha introdotto anche una funzione che permette di salvare le storie per più di 24 ore. Con Storie in Evidenza potrai salvare sul tuo profilo subito prima dei feed tutte le storie che ritieni più importanti e che non vuoi vadano perse. E noi che pensiamo a tutto ti proponiamo la nostra guida su come utilizzare al meglio questa funzione. Leggi subito Instagram e i contenuti in evidenza.

8. Instagram Live

La funzione Instagram Live, fruibile come stories, ti permette di condividere in diretta video della durata massima di 60 minuti. Per fare una live, vai sulle storie e nelle impostazioni in basso scorrendo verso sinistra selezionare la modalità in diretta.

instagram live

I tuoi follower saranno avvisati dell’inizio della tua diretta e tu potrai vedere chi sti sta seguendo, eventuali messaggi e mi piace, interagire rispondendo ai commenti il tutto per una durata massima di 60 minuti al termine dei quali potrai decidere se salvare il video e ricondividerlo in stories per gli utenti che non hanno potuto seguirlo al momento.

9. IGTV

Perché fai quella faccia? Scommetto che questa sigla ti ha mandato in confusione! Niente paura! IGTV è un’applicazione integrata di Instagram che ti consente di condividere video di durata superiore al minuto fino a un massimo di 10 minuti. Gli utenti con un consistente numero di follower o con un account verificato possono addirittura caricare video che durano 60 minuti. Questo ti fan ben capire come questa funziona abbia in sé grandi potenzialità di promozione e visibilità.

Prima di lanciarti con questa funzionalità però ti consigliamo di addentrarti prima bene nel social network e studiare anche un po’ i comportamenti degli altri. Prima di condividere un video più lungo dovrai studiare comunque le linee guida per utilizzare la funzione al meglio nel rispetto dei requisiti previsti e delle regole della community. Inoltre noi siamo sempre dell’idea che non bisogna far tutto, ma bisogna farlo bene. Un video più lungo deve essere interessante e coinvolgente, originale e di qualità, altrimenti si rischia di stancare i nostri follower e, peggio ancora, destare disinteresse e noia, portandoli a saltare a pie’ pari i nostri contenuti.

10. Instagram Direct

Instagram Direct è la funzionalità che ti permette di interagire in privato con gli utenti scambiandosi appunto dei messaggi o anche facendo una videochiamata.

Puoi utilizzare questa funzione in 2 modalità, direttamente dalla profilo della persona cui si desidera inviare un messaggio cliccando oppure dalla home facendo tap sul simbolo  e selezionando successivamente l’utente desiderato. Si possono anche selezionare più contatti contemporaneamente.

Componi il messaggio come per qualunque app di messaggistica, aggiungendo anche foto o un vocale e il gioco è fatto.

Con i messaggi direct puoi inviare contenuti di testo semplici, foto e video dalla tua galleria personale, foto e video temporanei (cioè visibili una sola volta) scattati direttamente attraverso l’app, note vocali. Puoi anche condividere un post di Instagram tramite Direct. Ti basterà cliccare sull’aereoplanino presente sotto al post, selezionare l’utente desiderato e inviare. Il destinatario riceverà un’anteprima del post e cliccandola sarà linkato direttamente al post originale.

Questo è possibile anche con le stories di Instagram. Per condividere una storia di Instagram bisognerà fare tap sull’aereoplanino e in sostanza il procedimento è lo stesso che per i post. Ovviamente se la storia è scomparsa perché sono passate le 24 ore dalla sua pubblicazione allora il destinatario non potrà più visualizzarla.

Si possono inviare messaggi sia a profili seguiti sia a profili che non stiamo seguendo; in quest’ultimo caso il tuo messaggio comparirà al destinatario come “richiesta” nella sua casella di messaggi in arrivo e per leggerla dovrà prima approvarla.Una volta approvata la richiesta, tutti i tuoi messaggi futuri saranno subito visibili dal destinatario, senza che un’ulteriore approvazione sia necessaria.

Per inviare foto e video temporanei, dovrai scattare la foto o registrare il video attraverso l’applicazione da Direct, e scegliere tra le opzioni Visualizza una volta. In tal modo l’immagine o il video scomparirà dopo essere stata visualizzata. Con l’opzione Consenti di riprodurre di nuovo il contenuto scomparirà dopo 2 visualizzazioni, mentre con Conserva nella Chat il contenuto sarà sempre disponibile.

Se invece desideri fare una videochiamata, seleziona la funzione direct e clicca poi sull’icona a forma di cinepresa. Invita l’utente che desideri e avvia la videochiamata. Puoi anche fare una videochiamata di gruppo fino a un massimo di 6 persone contemporaneamente. Durante la videochiamata si potranno anche aggiungere altre persone rispettando sempre il limite di 6 persone a videochiamata.

Durante la videochiamata puoi continuare a utilizzare Instagram tranquillamente (sfogliare il feed, pubblicare foto, inviare messaggi…) senza interrompere il video. Per fare ciò, durante la videochat tocca sull’icona del quadrato in alto a sinistra che indica la miniaturizzazione dello schermo. Apparirà una finestra con la faccia del tuo amico che potrai spostare sullo schermo dove preferisci e continuare a usare l’app o il tuo smartphone senza problemi.

Quando ti arriva un messaggio o una videochiamata da Instagram sarai avvisato da una notifica sul tuo smartphone. Per leggere i messaggi inviati e ricevuti ti basterà andare in direct selezionando sempre l’apposita icona a forma di aereoplanino.

11. I follower

I seguiti sono gli utenti che tu decidi di seguire.

I follower sono le persone che desiderano di seguire un profilo o una pagina Instagram. Possono essere amici, parenti, aziende ma soprattutto persone interessate ai tuoi contenuti e desiderosi di seguire tutta la tua attività su Instagram. Se hai un profilo pubblico chiunque può seguirti e diventare un tuo follower, diversamente se hai un profilo privato è necessario che accetti la sua richiesta di seguirti. I follower praticamente vedono tutto ciò che fai pubblicamente su Instagram, foto, video, stories, dirette.

Quando si utilizza Instagram in ottica business o di influencer il numero dei follower è decisamente importante, perché è ormai noto che è il social network del momento e quello su cui si punta anche per il prossimo futuro. È un ottimo strumento per fare branding, per promuovere prodotti e servizi. E ovviamente se vuoi diventare influencer e collaborare con le aziende, è naturale che devi avere un numero consistente di follower che si ispirino a te e che in qualche modo desiderino emularti.

Scopri come aumentare il numero dei follower , e segui i nostri consigli su come aumentare i follower con i bot.

1 Commento

  1. Avatar for Alessia
    Alessia
    3 settimane fa ·Rispondi

    Ho cercato di leggere tutto l’articolo, ma alcune cose non le ho capite

Lascia una risposta