Escapologia Fiscale

escapologia fiscale

Prima di entrare nel  vivo dell’argomento, preferirei chiarire il il significato della parola Escapologia: tecnica dei prestigiatori per liberarsi da costrizioni fisiche ed  Il più famoso di tutti è stato sicuramente Houdini.

Ma qual è il nesso dell’escapologia con il mondo del fisco?

Da qualche anno si stanno diffondendo tantissimi metodi per pagare meno tasse in modo LEGALE: Bitcoins, trasferimenti all’estero e tanto altro ancora. Tantissime sono le richieste di informazioni sui forum e sui blog per poter pagare meno tasse ed alcune sono davvero assurde. Ma cosa c’è di vero senza varcare il limite della legalità?

Come trasferire la residenza all’estero per pagare meno tasse

Da diversi anni è possibile, per chi trascorre almeno 185 giorni all’anno all’estero, trasferire la propria residenza all’estero e pagare lì le tasse.  Tutto ciò ha avuto un boom negli ultimi anni semplicemente perché ci sono diversi posti dove la vita costa molto meno dell’Italia: un classico sono le Isole Canarie, ma ultimamente sono in crescita le richieste per il paesi dell’Est dell’ Europa per  i loro regimi fiscali molto attenuati.

I requisiti per per avere la residenza all’estero

Per essere considerati realmente residenti all’estero il Fisco richiede questi 3 requisiti:

  1. Essere iscritti all’AIRE (è onere del richiedente verificare che l’iscrizione abbia avuto esito positivo);
  2. Trascorrere 185 giorni all’anno fuori dall’Italia ed ovviamente poterlo dimostrare;
  3. Trasferire realmente all’estero il fulcro vitale dei propri interessi.

Che Cosa può controllare il Fisco per verificare l’autenticità del proprio trasferimento all’estero ?
E’ facilmente intuibile che sicuramente l’ultimo punto è il più ostico da dimostrare ed la contraddittorietà delle sentenze in merito non aiuta di certo.

Sicuramente bisogna evitare di lasciare segni della nostra presenza in Italia: abitazioni intestate, forniture a proprio nome, iscrizione a servizi , possesso di conti correnti o carte di credito, partita IVA, proprietà di auto, bollo o assicurazione, versamento di contributi per la domestici, abbonamenti  a riviste, palestre etc….

E le LTD inglesi?

Le Ltd esistono ancora, ma sono complicate semplicemente perché per poterne aprire una bisogna essere davvero residenti in UK ed oggi con la Brexit le cose si sono complicate ulteriormente.

E’ possibile trasferire denaro all’estero?

Ovviamente è possibile ma dovete sapere che trasferire denaro all’oscuro del fisco è REATO. Oggi è presente uno scambio di informazioni costante tra le agenzie di tutti i paesi, quindi un’operazione del genere verrebbe segnalata in pochissimo tempo.

Cosa è possibile invece dedurre come spese “allegre”?

Bisogna sapere che è possibile dedurre solo quello stabilito dalla legge: quindi quando leggete di persone che si scaricano gioielli, escort e viaggi di piacere, parliamo di operazioni non consentite dal fisco italiano.

E i Bitcoin?

Da un po’ di tempo molti utilizzano i bitcoin per far uscire denaro di dubbia provenienza. Tutto questo è possibile perché oggi sono molto complicate le procedure per  rintracciare questi movimenti digitali (ma questo non significa che non possa essere possibile).

E i piccoli imprenditori, cosa possono fare per risparmiare sulle tasse?

Oggi ci sono diversi regimi agevolati per chi intraprende una nuova attività, quindi il segreto consiste nel rivolgersi ad un centro competente o un buon commercialista ben aggiornato ed al passo con i nuovi incentivi e regimi fiscali.

In Conclusione

Come hai potuto facilmente comprendere, non esistono magie o illusioni di alcun tipo per poter pagare meno tasse. Esistono però delle procedure legali, che se seguite ti potranno portare moltissime agevolazioni in termini di tasse da pagare. Unico consiglio che posso darvi è di affidarvi a persone competenti, che sappiano consigliarvi al meglio e soprattutto che vi possano seguire passo per passo.

Lascia una risposta